Le domande

question_mark_domanda_interrogativoOgni giorno decine di notizie passano sotto il naso. Dopo Saviano ieri sera a “Che tempo che fa”, tutto rivela il vero volto dell’informazione italiana. Localmente, la camorra viene edulcorata. Ma a livello nazionale siamo messi meglio? Non si parla di camorra, poco di mafie in generale, tanto del Governo.

Ma almeno quello, lo capiamo veramente? Ogni giorno mi faccio questa domanda, e tento di rovesciare, per mio gusto personale, la medaglia.

Vogliamo veramente l’integrazione?

Se si vuole l’integrazione, perchè mettere il 30% di tetto agli studenti stranieri in ogni classe?  Nei posti con maggior concentrazione di stranieri, infatti, capita che piccole scuole abbiano un’alta percentuale di stranieri nelle loro classi. Se c’è un tetto, costringi gli stranieri “in più” a cambiare scuola con il rischio di negare il diritto costituzionale allo studio. E le “classi-ponte”? Hanno il 100% di stranieri, di fatto venendo meno al concetto di integrazione. Esempio pratico. Dieci classi ed una classe ponte. Finito il periodo nella classe ponte, i ragazzi stranieri vengono suddivisi nelle dieci classi, per non sforare il tetto del 30%: 2-3 ragazzi immersi in un gruppo già affiatato. E questi ragazzi, che si conoscono dall’anno precedente, si chiuderanno a riccio, in un piccolo gruppetto emarginato per tutti i motivi che possiamo immaginare. Pensiamoci.

Siamo razzisti o xenofobi?

Strano, ed inaspettato, che l’Ilo, l’Agenzia per il Lavoro dell’Onu,  accusi l’Italia di “retorica aggressiva e discriminatoria nell’associare i rom alla criminalita’, creando cosi’ un sentimento di ostilita’ e antagonismo nell’opinione pubblica”. Frattini replica: “sono indignato”, mentre gioca con le bolle di sapone attreverso le quali guarda il mondo circostante.

Le statistiche valgono?

se vogliamo contare esattamente il numero delle persone precarie e non i posti, i precari risultano essere 268.000. Nell’anno scolastico 2008-2009, pero’, i precari che hanno prestato servizio nelle scuole sono stati 130.000. Quindi noi conteggiamo come precari 130.107 che sono i supplenti che hanno avuto una supplenza annuale o fino al 30 giugno

MariaStella Gelmini, ANSA

Ecco come il governo fa le statistiche… Queli che non hanno prestato servizio, cara la mia ministra, sono già disoccupati!

Nasce il PdL. E’ una svolta?

Se Fini rinuncia al passato fascista, durante il convegno per la fusione di AN in PdL si son visti saluti romani e un lungo applauso al dissidente Menia. E’ sottosegretario. Un centrodestra con svolta al centro, con Berlusconi che auspica l’entrata del’UDC, va di pari passo con la svolta al centro del PD.  Berlusconi punta al 50%. Alle scorse elezioni il PdL ha preso il 40%, con l’UDC arriverebbe al 45%. Punta al 50, fagocitando metà arco costituzionale ce la fa.

Abbiamo capito cos’è il piano casa?

Verso il piano casa e oltre. Una New Town per ogni città. Tante Milano2, praticamente. Già dotate di digitale terrestre, sportelli Mediolanum e condono edilizio. Occhio ai sondaggi. Una settimana fa era 70, l’altroieri 81, ieri 82, oggi 83% degli italiani vuole il piano casa, e “siamo già pieni di richieste”. Ma cosa chiedono, che il testo non lo conoscono nemmeno i parlamentari e Silvio stesso dice che “gira un testo non mio” (infatti il suo testo, uscito poi, è stato battezzato da San Franceschini addirittura incostituzionale. E per dirlo uno del PD…). Quindi è una classica enorme balla di Silvio Berlusconi. Tanto gli italiani sono abituati ad ingurgitarle.

Magistratura metastasi?

Così l’ha definita il capotreno Silvio. A parte Palamara, che non fa paura neanche ad un micio, nessuno che gli si scagli contro con un treppiede? Evidentemente l’opposizione è assorta in altro, tipo mettersi in ridicolo davanti ad una giovane ragazza al congresso del PD (youtube). Il motivo per cui la magistratura è così definita dal premier? Impregilo/Cavet, ‘sta manica di fetenti con mille pendenze,  stata condannata a Firenze ma assolta a Bologna per “illecito sui rifiuti” nel progetto di costruzione della TAV. Si sono presi 5 anni. Ogni magistratutra è competente solo sul suo territorio, quindi probabile che l’illecito sia avvenuto solo in provincia di Firenze ma non di Bologna. I magistrati di Bologna, infatti, sicuramente non investigavano nel territorio di Firenze.E allora??? L’immagine di Silvio che difende i delinquenti è dura a morire. Da notare l’ennesimo illecito durante la costruzione della TAV.

Siamo attenti ai dati?

L’Italia “è messa meglio degli altri paesi europei”, secondo il governo. La disoccupazione cresce meno e la produzione diminuisce meno. Due calcoli d’esempio. Se l’Italia ha 100 disoccupati e diventano 110, la disoccupazione è cresciuta del 10%. Se la Germania ha 25 disoccupati e ora sono 50, è cresciuta del 100% (ovvero raddoppiata). PErò concorderete che 110 è molto maggiore di 50. Silvio da i numeri in questo modo, sveglia!

Annunci

5 Responses to “Le domande”


  1. 1 romaguido 27 marzo, 2009 alle 2:09 pm

    Credo che ci sia una preoccupante tendenza alla xenofobia: il diverso può interessare fino a che soddisfi la nostra smania di curiosità, dopodichè resta diverso e viene emarginato.
    Del resto anche la stampa non si fa che evidenziare l’origine straniera di chi sia sospettato di un delitto e le notizie sui due stupri (di Capodanno e S.Valentino) occupano una buona fetta dei telegiornali nazionali. Il sospetto 🙄 è che si voglia evidenziare la necessità di una “pulizia etnica”, legittimare la costituzione di ronde giustiziere, distrarre da ciò che incombe sui nostri destini; per non parlare della delazione dei medici, che mi sembra davvero ispirata a principi hitleriani, piuttosto che ad un razionale riequilibrio degli ingressi clandestini.

  2. 2 Luca 23 aprile, 2009 alle 3:02 pm

    Ciao, sono sostanzialmente in accordo con quello che dici ma su un punto no: le classi ponte. io vivo all’estero e ho una figliastra che frequenta una classe ponte assolutamente necessaria per integrarsi con la sua futura classe. E’ impensabile mettere una bambina in una classe senza che conosca la lingua o un minimo di cultura e usanze del paese dove vive. Se si fa questo allora si che potrebbe essere discriminata per le sue ovvie difficolta’ ad apprendere e comunicare. Oggi dopo un anno di classe ponte e’ pronta per frequentare una classe normale e con la possibilita’ di comunicare e capire i compagni. L’esperienza della classe ponte le e’ piaciuta e lei stessa non se la sarebbe mai sentita di essere messa in mezzo a bambini dell sua eta’ e maestre che non la capiscono e che l’avrebbero sicuramente messa a disagio. In Olande le classi ponte sono accettate e volute sopratutto da noi stranieri, in Italia mi sembra che ci sia ancora tanta ideologia dietro a soluzioni di “buon senso” da una partew e dall’altra. ciao

  3. 3 Alberto Vesentini 28 aprile, 2009 alle 7:14 pm

    Hai letto quello che volevi: non c’è scritto “no alle classi ponte”. Secondo argomentazione che tua figlia è 1 su 30, in Italia in certe zone sono 15 su 30. Ben differente, se sai veder lungo…

    • 4 Carmine 19 maggio, 2009 alle 6:21 pm

      Vero che sono 15 su 30… Ma comunque li devi far integrare! E per farlo, è più facile se gli fai seguire un percorso di avvicinamento alla cultura del paese in cui si trova (cosa che non puoi fare con un bambino del posto, anche se qui in Italia non farebbe male). E se lo accompagni a bambini nelle sue stesse condizioni si sentirà probabilmente più sicuro e meno “diverso”. E poi non voglio pensare alle classi ponti come ghetti scolastici in cui recludere marocchini di qua, algerini di la, ma classi in cui tutti risolvono lo stesso problema: la nuova cultura che dovranno rispettare, magari addirittura apprezzare.

  4. 5 romaguido 2 giugno, 2009 alle 11:28 am

    Qui numeri e tendenze della “nuova immigrazione scolastica” in Italia.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: