Archivio per settembre 2008

Silvio contro tutti

Grande periodo per Silvio. Sta cavalcando l’onda del successo. Li stende tutti.

@  Alitalia è conclusa

Per quanto riguarda le trattative su Alitalia, credo che si possa dire che abbiamo concluso anche questo impegno

Mr B. (più che usato “il trapassato prossimo” ha osato “trapassare il prossimo”)

@ Sul Lodo Alfano, che stanno cercando di dichiarare incostituzionale, spara:

Se non passasse allora  ci sarebbe da fare una profonda riflessione su tutto il sistema giudiziario e su tutto ciò che abbiamo visto accadere recentemente a Milano

Mr B. (finalmente sincero sulle motivazioni del Lodo)

Non pago, aggiunge:

Un provvedimento necessario in un sistema giudiziario come il nostro in cui operano alcuni magistrati che invece di limitarsi ad applicare la legge, attribuiscono a se stessi e al loro ruolo un preteso compito etico

Mr B. (dimentica che nei suoi confronti i magistrati NON possono applicare la legge)

@ Come già preannunciato, ancora problemi per la Commissione di Vigilanza Rai. Per la sedicesima volta.

Pillole

Berlusconi, diversamente da come programmato, non è andato all’assemblea dell’Onu a New York per poter seguire la vicenda di Alitalia.

fonte: Reuters (…e invece se ne è andato in un centro di benessere in Umbria…)

Anche se il capo della Polizia si chiama Manganelli, quello della Cei si deve chiamare Crociata?

“Alitalia spreca troppo!” e poi il ministro Scajola istituisce un volo Roma-Albenga che è, ovviaente, sempre vuoto? costo biglietto: 250 euro, numero passeggeri per volo a/r: 10 totale:250*2*10=5.000 euro di entrate, costo del volo per Alitalia a/r: 34.000 euro!!!! (link)

Per tornare sul tema “prostitute”, lo sapete che la Carfagna s’è fatta Mezzaroma?

A livello di immagine – ha detto Alfano rispondendo alla domanda del conduttore Maurizio Belpietro sulla separazione delle carriere – noi sosteniamo che quando in un processo vi
sono tre soggetti – il giudice, il pm e l’avvocato – e i primi due hanno fatto il concorso insieme, vivono nello stesso palazzo, prendono il caffé allo stesso bar e poiché sono colleghi si danno del tu, e poi c’e’ l’avvocato che deve dare del lei ad entrambi, la parità non c’è perché questo evoca l’idea di una maggiore distanza dell’avvocato dal giudice rispetto al pm (fonte RaiNews)

E quindi che facciamo, per un processo prendiamo il pm di Bolzano, un avvocato dell’Aquila e il giudice di Trapani?

Per la serie idee confuse del diritto: “Proponiamo quindi – afferma il capogruppo a Montecitorio, Roberto Cota – l’introduzione di classi ponte per l’alfabetizzazione e l’integrazione sociale”. “Non siamo razzisti – precisa la deputata Paola Goisis – anzi facciamo questa proposta proprio perché vogliamo l’integrazione sociale. Riconosciamo i diritti di tutti ma i nostri vengono prima” (fonte RaiNews)

Parentopoli Sicilia: erano state piazzate tra gli altri, la sorella del presidente del Senato, Renato Schifani, e la cugina del Guardasigilli Angelino Alfano (fonte ANSA). Il governatore della Sicilia Lombardo smentisce…come negare l’evidenza…

PS: notizia dell’ultima ora. Retata tra le prostitute a Roma, portate al CpT per l’espulsione…ma era sovraffollato e quindi le hanno rilasciate…Pagliacci…

Grazie a Invisible News!

Vorrei, in questo breve post, ringraziare il blogger di Invisible News (http://invisibil.blogspot.com/) per avermi aggiunto al suo blogroll.

Vi invito a visitare anche il suo blog dove vengono trattate molte notizie di una realtà lontana da chi scrive ma di indubbio interesse ed attualità.

Vi invito inoltre ad andare sul sito del movimento Ammazzatecitutti (http://www.ammazzatecitutti.org/), hanno bisogno di tutto il sostegno possibile.

Grazie,

ciao a tutti.

Alberto

Specchio riflesso

Con la camorra è “guerra civile”.

No, è guerra fra bande. Specchio riflesso.

Papààààà Ignazio mi prende in giro…

Ma no Roberto, su non fare così, Ignazio scherzava, suvvia…Consentimi di porre la pace tra voi..Ignazio, dai, chiedi scusa a Roberto…

Va bene papà…Scusa Roby. Per farmi perdonare puoi schierare diecimila militari a Bergamo…

(avete appena letto un siparietto comico liberamente ispirato da questa notizia)

Con, tra l’altro, una frase che denota una mancanza di igiene personale….

Questo intervento di La Russa ha provocato la “forte irritazione” di Maroni.

Sorvoliamo.

Per poi andare a leggere sul dizionario De Mauro e trovare alla definizione “guerra civile“:

conflitto combattuto all’interno di uno stato fra opposte fazioni o tra formazioni armate ribelli e forze governative

Una banda non è una “formazione armata ribelle” o comuqnue una “opposta fazione”? quindi una guerra fra bande è una guerra civile parrebbe…polemica inutile…

Mentre questi vestono gli orsacchiotti la Gran Bretagna ha chiuso un contratto con la EdF, società francese leader europeo (e mondiale) dell’energia soprattutto nucleare, per un piano di quattro centrali nucleari a fissione ad acqua pressurizzata (giammy spieghera in un commento che vuol dire!)  che saranno pronte nel 2017…tra nove anni…e noi pensiamo ad Alitalia e al Ponte…

La storia infinita

Ma i soldi non erano finiti? “Ancora una settimana” “Lunedì non assicuriamo i voli” “Voli assicurati fino al fine settimana” “Non ci portano più la benzina” ecc…

E come mai sono ancora li? Non è per caso che lo facevano apposta per forzare i piloti e sindacati a firmare?

A pochi giorni dal ritiro (quello ufficiale è di ieri) della Cai, la cordata italiana per Alitalia, si sono già presentate due altre alternative alla cordata pubblicizzata dal governo, il quale continua a inondare i media di messaggi falsi sull’unica alternativa.

La Cai infatti aveva presentato un piano (dal nome eroico “Fenice“) da 300-350 milioni di euro. I piloti hanno presentato la domanda al bando presentando un loro piano, con un organigramma dirigenziale già definito, da 340 milioni di euro (la stessa cifra della Cai!) raccoldi dai Tfr (trattamento di fine rapporto, la vecchia liquidazione…). Una società svizzera, la AMA, è interessata all’acquisto o al noleggio di almeno 30 aeroplani (per arrivare fino al 50% della flotta) per percorrere le stesse rotte di Alitalia.

Dopo la strage di Caserta della settimana scorsa, in cui sono morti 6 extracomunitari e un italiano, il goverono ha deciso di inviare 400 poliziotti (anzi, “super-poliziotti“) e sta pensando di disporre anche di 500 militari. Quattrocento poliziotti! E che se ne fanno? Spiego.

Il problema di Caserta, come faceva notare il questore, non sono i poliziotti ma le risorse. L’organico c’è, ma se non hanno la benzina per fare un inseguimento, che fanno? Usano i pattini?

Quindi altri 400 poliziotti, seduti in questura.

Inoltre la cifra è alquando alta, se si pensa che 400 poliziotti sul territorio casertano vuol dire un poliziotto ogni 190 abitanti. Senza contare quelli che sono già di ruolo!

La cosa geniale è che i camorristi non sono così stupidi e se ne staranno calmi per un po’, niente stragi… I super-poliziotti non staranno li in eterno!

Un altro aspetto da considerare è che, dati del 2005,

Nel 2005 la Polizia di Stato contava un totale di 105.324 persone così ripartite: 893 dirigenti, 1.839 vice questori, 723 commissari capi, 19.230 ispettori, 666 vice ispettori, 13.677 sovrintendenti, 38.976 assistenti, 29.320 agenti

Wiki

In italia sono 100.000 gli agenti, se 400 vengono inviati a Caserta vuol dire che 1 agente ogni 250 in Italia viene impiegato a combattere la camorra. Una bella media.

E se si volesse mandarne 400 per ogni città incui ci sono problemi di malavita organizzata?

E se si volesse combattere la Mafia, la ‘Ndrangheta e la Sacra Corona Unita? Di quanti agenti dovremmo disporre? Forse è inutile la quantità di agenti quando non si dispone della qualità del servizio.

Ps: un paio di notizie economiche. Vi siete resi conto che la benzina è scesa per circa un giorno? Quando il petrolio era al di sotto dei 90 dollari al barile, oggi è a 130…non ci vogliono speculare, noooooo.

Oggi varata la manovra Finanziaria tremontiana dal CdM. Nei prossimi giorni vedremo di che si tratta.

Cristo si è fermato a Eboli (o un po’ più su?)

Avevamo bisogno degli extracomunitari per vedere, finalmente, qualcosa smuoversi. Al prezzo di sei vite, purtroppo. Non seguono il nostro schema di omertà, evidentemente, e non ci pensano due volte a mettere a soqquadro un paese se necessario. Dopo la strage di Castelvolturno di ieri sera, decine di extracomunitari stanno sfogando la loro rabbia mettendo a ferro e fuoco la statale Domiziana. Forse servirà a mettere sotto i riflettori il clan camorristico dei Casalesi, al momento sospettati della strage e dell’omicidio di un gestore di una sala giochi?

Per benedire quella terra, cardinal Sepe, non basta l’ampolla di S.Gennaro: serve una trasfusione.

Ps: la Gelmini ha ridotto le ore delle scuole superiori, visto che già navighiamo nella sapienza. Al classico ci sarà più matematica (ma che serve?)  e inglese: quindi se aumentano le ore di matematica e diminuiscono nel complesso, evidentemente qualche materia verrà penalizzata, e di molto.  Toglieranno, che so, il latino, tanto è una lingua morta…al classico…

Ultimo atto

Non parlo di Alitalia, ma del processo Mills. Oggi c’è stata l’udienza e il giudice Gandus ha dovuto chiamare un call-center per trovare un avvocato che difendesse Berlusconi. Si, pare impossibile, ma è proprio vero. Per rappresentare gli interessi del premier si è presentato solo un praticante non abilitato, che il giudice ha ovviamente ritenuto non idoneo e quindi è passata a cercare un altro avvocato, sospendendo l’udienza e facendo perdere del tempo a tutta la Corte. Infatti i due avvocati di Berlusconi, Piero Longo e Nicolò Ghedini, sono entrambi impegnati in commissione Giustizia. Davvero ligi al loro dovere. Secondo voi, perchè le altre volte non hanno esitato a non presentarsi in parlamento per difendere Silvio e stavolta invece hanno mandato addirittura un praticante non abilitato, con una vera e propria mancanza di rispetto verso la Corte? Sarà che nel frattempo, dall’ultima udienza, è passato il lodo Alfano e quindi anche un bambino in fasce riusciva a difendere un premier che non è più processabile? Credo proprio di si… Poi si è espresso, con il suo solito savoir-faire, sulle scuole e la sicurezza (ieri, mentre Alitalia andava a picco, lui era a San Giuliano di Puglia ad inaugurare la nuova scuola, che crollò nel 2002):

Dobbiamo far sì che quei 27 bambini non siano morti invano…

E’ stata una disgrazia, è crollato un edificio e i costruttori sono stati tutti assolti… Vuole mettere le prime 100 scuole in sicurezza, ma aggiunge:

Devo dirvi che le scuole su cui bisogna esercitare i controlli sono molte molte di più. Quelle in zone ad alta sismicità sono più di 2.700, quelle (in zone) a media sismicità, come San Giuliano, sono più di 12.000

L’Italia intera è zona sismica, diteglielo… E poi, l’apoteosi:

Berlusconi ha quindi invitato i genitori dei bimbi di San Giuliano ad “avere fiducia nella giustizia”. RaiNews24

Lui! Ad avere fiducia della giustizia! Lui ha già dichiarato colpevoli i costruttori che, come ho detto prima, il tribunale ha già assolto.

Lui, DEUS EX MACHINA.